Don’t worry, be Happy

Don’t worry, be Happy

Ogni serata al club ha un tema. Quello di giovedì 27 ottobre era “Don’t worry, be Happy”, che è, come sappiamo, il titolo di una canzone di diversi anni fa (1988) ma ancora attuale, di Bobby McFerrin.

Come ci ha ricordato Assunta Corbo nel suo blog questa canzone è stata definita “canzone salva vita” dalla neurologa Maria Popova. Perchè salvavita? Perchè “trasmette al cervello elementi di saggezza che sono preziosi per l’equilibrio dell’individuo”.
Questo avviene con frasi semplici.

Giovedì scorso abbiamo trasformato il testo della canzone in esercizi ed occasioni per ridere. Ogni frase è diventata un esercizio di risata che ci ha portato poi a una meditazione prolungata e a un rilassamento magnifico.

Inoltre, il tema e la canzone sono stati occasione per ripensare a quanto ci ha detto Caterina Pettinato, la coach delle emozioni, nell’incontro che ci ha donato in Università. “Preoccuparsi”  deriva infatti etimologicamente da “occuparsi prima”, prevenire, vale a dire cercare soluzioni o rimedi a situazioni critiche o a pericoli futuri che però non è detto che si verifichino…
Sappiamo che è importante essere competenti, preparati ed è importante essere allenati per affrontare le sfide della vita ma… preoccuparsi troppo è utile?
Lo sappiamo già, non lo è… perchè non siamo una zebra, che reagendo alla minaccia del predatore con la fuga sta reagendo in modo fisico e quindi adeguato, come ci ricorda il neuroendocrinologo Sapolsky. Se la minaccia non è fisica e se ci preoccupiamo troppo di quello che potrebbe accadere, non ci sentiremo troppo bene. Meglio, allora, non farlo.

Il titolo della canzone è ripetuto come un mantra: “Dont’ worry, be Happy”non preoccuparti, sii felice, ed è un messaggio positivo che riusciamo tutti a ricordare perchè è sottolineato da una musica ritmata, allegra e gioiosa.

In effetti ci sono brani sia italiani che internazionali che contengono messaggi positivi o che ci rendono allegri per le loro sonorità… ma questo lo vedremo la prossima volta, nell’incontro del 10 novembre, che avrà come tema “IL SUONO DELLA GIOIA”. Prenota il tuo posto per partecipare.

Club della risata CSU UniPR
unipr@allyouneedislaugh.eu

Nasce, in aprile 2016, il club della risata CSU all’Università di Parma.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.